Cosa è la legge Marzano

Scritto il alle 19:20 da Redazione Finanza.com
Legge Marzano

Legge Marzano

Legge Marzano è un provvedimento introdotto nel nostro ordinamento all’indomani del crack Parmalat, con il preciso compito di tutelare grandi realtà industriali entrate in stato di evidente difficoltà ed evitare con questa via la conseguente perdita di posti di lavoro. E’ stata applicata poche volte nel nostro paese, ad esempio per il Parma Calcio nel 2004 o per la ex Antonio Merloni. All’inizio di aprile è stato ammesso alla procedura il gruppo Mercatone Uno, con la nomina di tre commissari straordinari, ovvero Stefano Coen, Ermanno Sgaravato e Vincenzo Tassinari.

La Legge Marzano fu varata dal Ministro delle Attività Produttive del secondo governo Berlusconi, entrando in vigore nel febbraio del 2004. In particolare, essa prevede una serie di misure con le quali dar luogo alla ristrutturazione delle grandi imprese di carattere industriale ormai arrivate allo stato di insolvenza.
Per poter raggiungere l’obiettivo, viene delineato un percorso che si snoda attraverso l’accesso ad una procedura di amministrazione straordinaria nel corso della quale a sovrintendere il tutto vi è un commissario, il quale ha sua disposizione 180 giorni di tempo per elaborare il piano teso a ristrutturare l’azienda interessata, oltre ai 90 di possibile proroga.

Naturalmente per poter accedere alla procedura di amministrazione straordinaria, il provvedimento prevede requisiti stringenti, a partire dal numero dei lavoratori che sono interessati dal procedimento e dall’importo minimo del debito. Per quanto riguarda i lavoratori, il loro numero non deve essere inferiore a cinquecento, mentre l’ammontare del debito complessivo deve raggiungere almeno i trecento milioni di euro. Proprio queste cifre fanno capire come la Legge Marzano sia stata disegnata proprio per cercare di far fronte a situazioni di degrado relative a grandi gruppi industriali.

Le imprese in possesso di  tali requisiti possono rivolgere una istanza al Ministero delle Attività Produttive, nella quale si spiegano i motivi della richiesta, accludendo i documenti in grado di comprovare il loro stato reale. Allo stesso tempo va presentato un ricorso per poter usufruire della dichiarazione dello stato di insolvenza al tribunale della località nella quale l’impresa ha stabilito la sua sede principale. Proprio lo stato di insolvenza, infatti è un requisito dal quale non si può prescindere se si vuole essere ammessi alla procedura di amministrazione straordinaria, come fu chiarito all’epoca della crisi Alitalia, quando la compagnia di bandiera fu proposta da più parti per la Legge Marzano. In quella occasione, la mancanza della dichiarazione di insolvenza rese impraticabile la strada.

Una volta che lo stato di insolvenza sia stato dichiarato, il Ministro delle attività produttive provvede ad emanare un decreto per l’ammissione dell’impresa alla procedura di amministrazione straordinaria, non senza aver prima fornito una sua valutazione. Con questo decreto, che deve essere comunicato in via immediata al Tribunale, l’azienda viene sottratta al controllo del debitore e affidata al commissario straordinario, il quale si attiva immediatamente per la fase che dovrà condurre infine alla successiva vendita.

VN:F [1.9.20_1166]
Rating: 0 (from 0 votes)
Tags:   |
Nessun commento Commenta

Aggiornando l’analisi di lungo periodo dell’indice Hang Seng attraverso il battleplan Ventennale
Come già detto ieri lasciamo da parte la fantasia e concentriamoci su quello che farà la giuri
FTSE Mib: Il listino italiano testa in apertura la resistenza a 22.261 punti. Ieri infatti, dopo 9
Setup e Angoli di Gann FTSE MIB INDEX Setup Annuale: ultimi: 2016 (range 15017/21194 ) ) [ us
Prelievi senza carta, pagamenti tramite app e bonifici istantanei. Sono solo alcune delle evoluzioni
Malgrado la sua giovane età, il BitCoin si è già reso protagonista di diverse avventure. È p
PREVISIONE Come da previsione scorsa tra venerdì e oggi, lunedì 20 Novembre 2017, sar
Piazza Affari. Inizio di settimana difficile per l’indice FTSE Mib, che dopo poco più di un’o
Guest post: Trading Room #265. Settimana difficile per la borsa italiana che però non va ancora a
Oggi incominciano da qui, dalla politica monetaria, gli amici di Machiavelli lo sanno già, la n